Home page

 

Domenica 16 Giugno 2019

L’iniziativa è promossa dal Comitato Spontaneo Tutela Ambiente di Varisella. Il fondo valle , dove nasce il torrente Ceronda, ha caratteristiche uniche per la salvaguardia della bio diversità e per quanto riguarda acque, rocce e fiori.

Per le acque è da riferimento  per l’ARPA Piemonte come uno dei dodici tratti di fiumi/torrenti presi come confronto per determinare la qualità delle acque in Piemonte.

Per le rocce, le colate di pietre “verdi” di Lherzolite, sono uniche come configurazione a livello mondiale, unico altro caso si ritrova nelle isole Falkland / Malvinas.

Per i fiori, nell’area protetta del monte Lera e della Madonna della Neve, c’è una pianta unica, presente solo in questa zona: l’Euphorbia Gibelliana. Altre caratteristiche che ne fa una realtà unica sono le pozze/lame,famosa quella nera richiamo di turisti specialmente per tutto il periodo estivo. Area Camper, area ex poligono, sentieri, torrenti , percorsi protetti per ipovedenti ed una borgata (Moncolombone) con caratteristiche storiche protetta da un piano particolareggiato, che si sta  ripopolando rispetto al quasi abbandono di metà anni ottanta. All’imbocco della valletta c’è una chiesetta (Madonna della Neve) costruita nel 1816 dagli abitanti delle borgate di Moncolombone e Ramai e che nel mese di Agosto diventa il centro religioso del paese. L’iniziativa del 16 Giugno vede la partecipazione del CAI, dell’ Associzione Tutela Ambiente (ATA) diCiriè, dell’Amm. Comunle di Varisella e del Parco della Mandria, da cui dipende l’Area protetta del Monte Lera. Soprattutto vede la partecipazione degli abitanti della Borgata Moncolombone che supporteranno il pranzo condiviso con i partecipanti. Per poter meglio apprezzare le ricchezze ambientali , storiche e religiose l’evento si realizzerà con una piccola escursione al mattino ed una al pomeriggio, con esperti dei singoli settori e guidati dai guardia parco della Mandria. Sarà possibile anche visitare alcune arnie di api, fra cui una didattica trasparente, che permetterà di vedere meglio la vita delle api in un alveare.

 


Lettera ai soci 2019 e calendario attività 1° semestre 2019

Cara Socia, Caro Socio,
è da qualche anno che anche i più distratti si sono accorti che qualcosa è cambiato. Inverni miti, estati torride e siccitose, temporali violentissimi ed estremamente localizzati, nubifragi, grandinate prolungate e devastanti, venti fortissimi che si presentano con inusitata frequenza. Le conseguenze immediate sono sotto gli occhi di tutti e abusate dai media con titoli sensazionali, l’incipit è sempre “emergenza”, come se l’essere umano non stesse pagando il conto di errori clamorosi dovuti al suo becero egoismo miope. E poi ci sono i cambiamenti meno evidenti, a prima vista, ma che nel medio e lungo periodo muteranno radicalmente il nostro stile di vita e il nostro modo di rapportarci con la natura, il sistema economico, la società e l’agricoltura, ci saranno sempre più migrazioni dovute alla siccità o all’innalzamento dei mari e tanto altro ancora.
Siamo consapevoli della gravità della situazione?
Siamo ancora in tempo per arrestare la nostra folle corsa verso il punto di non ritorno?
Riflettiamo insieme.
Siete tutti benvenuti!

Un augurio di gioia, forza, pace.

—————————————————————————————————————-

CHI SIAMO:

 L’Associazione Tutela Ambiente (ATA), federata con Pro Natura Piemonte e con sede a Ciriè (TO), è da molti anni presente sul territorio delle Valli di Lanzo, Val Ceronda e Casternone e del Basso Canavese con l’obiettivo di partecipare concretamente alla tutela del territorio che considera un bene prezioso e non rinnovabile.
 
L’Associazione si propone, contribuendo con le proprie idee, conoscenze e azioni dirette, di accrescere la sensibilità e la consapevolezza del valore di un Ambiente sano e sostenibile in un contesto di valorizzazione e promozione del patrimonio paesaggistico-ambientale e di quello storico e culturale. Con oltre 400 soci, l’ATA è una delle associazioni di riferimento del territorio in cui opera, organizza corsi per la cura e la conoscenza di piante ed erbe, propone e supporta incontri e progetti su temi ecologisti e sociali che coinvolgono la qualità della vita nei nostri paesi.
 
L’Associazione è impegnata da anni, informando, proponendo, sostenendo e schierandosi; abbiamo organizzato incontri per capire e confrontarci, visite per conoscere, corsi per aver cura dei nostri orti e frutteti e non solo. Dobbiamo, però, essere tutti consapevoli che il territorio in cui viviamo, il nostro grande orto, è sempre più bisognoso di protezione e attenzioni e nessuno può sentirsi dispensato. È necessario allora che ognuno di noi, con le proprie scelte e i propri comportamenti, contribuisca con coerenza e impegno a far crescere frutti buoni e sani da offrire alle generazioni future.
——————————————————————————————————————————————
——————————————————————————————————————————————
Direttivo ATA 2019
Presidente: Alfredo Gamba
Vice Presidente: Wilma Borgna
Consiglieri: Anna Vottero, Luana Rizzo, Claudio Zingale, Fulvia Facchinetti, Fulvio Anselmo, Girolamo Trimarchi, Michele D’Elia, Loris Colombati, Benedetta Gardino, Laura Chianale, Giancarlo Bussone
 
Lo Statuto dell’Associazione.      Statuto_ATA
 
Quota associativa per l’anno 2019:  € 15,00 per il socio- € 10,00 per i famigliari di primo grado.Il rinnovo della tessera potrà essere effettuato in occasione dell’assemblea dei Soci, della partecipazione a qualcuna delle nostre iniziative, utilizzando un bonifico bancario IBAN IT45O0760101000000035897107 oppure il conto corrente postale n. 35897107 intestati a: Associazione Tutela Ambiente, Via Triveri 4, 10073 Ciriè. In alternativa sono disponibili a rilasciare la tessera i seguenti Soci: Borgaro – Leinì : Luana Rizzo 348. 8802690 San Francesco:  Claudio Zingale 340 9017776  Mathi: Alfredo Gamba 331.6868882 – 011.9269063  Pessinetto: Laura Chianale 328. 4330200  Varisella: Loris Colombati 011. 9249549 – 348. 3771440  Fiano: Anna Vottero 011. 9254697 – 339. 3731930