ATA Incontra, Racconta…e Divulga

 

pagina in costruzione

2012

Un incontro con LUCA MERCALLI: Le opportunità della montagna per una decrescita razionale.

2013

I Martedì Della Natura: L’ACQUA CONTESA, NATURA E BIODIVERSITÀ, COME SE IL FIUME FOSSE VIVO,

COME SE IL FIUME FOSSE VIVO Secondo incontro, IL CICLO DEI RIFIUTI Vita, morte e rinascita della nostra spazzatura,

2017

Una nuova iniziativa dell’ATA. Accanto alle attività consolidate come i corsi, gli incontri a tema naturalistico, le passeggiate per far conoscere il territorio, l’Associazione Tutela Ambiente propone a partire da quest’anno un ciclo di conferenze dal titolo “ATA incontra e racconta”.

Il primo ciclo, composto da cinque incontri, ha come tema le “terre alte”, la montagna, in particolare la montagna vicina, prendendo spunto dall’approvazione da parte del Comune di Balme della delibera in cui si rigetta l’utilizzo dei mezzi a motore a scopo ludico in montagna.

E dunque è da Balme che si parte, con Gianni Castagneri che venerdì 17 febbraio, presentando il libro “Le radici del sapore- L’identità alimentare delle Valli di Lanzo, racconterà la sua esperienza di abitante e amministratore di un comune di montagna legandola in questo caso alla riscoperta dei sapori: il cibo, visto con un approccio storico non disgiunto però dalle possibili implicazioni odierne e future.

Seguirà venerdì 17 marzo l’incontro con Mauro Salot, presidente dell’Associazione Sentieri Alta Val Malone, che racconterà la straordinaria iniziativa di recupero dei sentieri della Valle di Corio, dove nasce appunto il Torrente Malone. Un progetto di futuro sostenibile dell’economia della montagna, semplice ma innovativo, le vie di un tempo per il cammino di oggi.

Ancora di sentieri alpini, anzi di angoli alpini, racconta Pier Luigi Mussa nell’incontro di venerdì 7 aprile. Ancora una “fatica” editoriale: “Valli di Lanzo nascoste”. Nascoste, ma non per l’Autore: fotografo, scrittore, appassionato di meteorologia, ma soprattutto moderno esploratore di luoghi vicini e dimenticati.

Si cambia argomento venerdì 12 maggio nell’incontro con Pier Giorgio Terzuolo, responsabile Area Tecnica Ambiente di IPLA. Il tema, di grande interesse ma alquanto delicato, è la gestione forestale, la gestione del patrimonio boschivo, in difficile equilibrio tra conservazione e sfruttamento. I boschi: una risorsa naturale, paesaggistica, energetica e altro ancora. Tanti utilizzi e la difficoltà di farli convivere.

Venerdì 16 giugno si chiude questo primo ciclo di conferenze con l’incontro con il primo e più importante parco italiano: il Parco nazionale Gran Paradiso. Quasi un secolo di natura alpina protetta: la raccontano la biologa Ramona Viterbi e la guardiaparco Raffaella Miravalle. Un incontro importante, degna chiusura, in attesa della riapertura autunnale.
Incontriamo Dante Alpe. Una bella conclusione, perché davvero belle sono le immagini che Alpe, ex guardiaparco dell’Orsiera-Rocciavré, esporrà ai partecipanti. Immagini di natura montana che spiccano per qualità e sensibilità nel bailamme di immagini che caratterizza il mondo digitale. Dante Alpe è uno dei migliori fotografi di natura alpina (e non solo). Ci sarà modo di verificarlo.
Maurizio Dematteis, giornalista, direttore della rivista on line Dislivelli, specializzata sui temi della montagna, presenta il suo libro “Via dalla città”: bel reportage sui giovani che hanno lasciato la vita urbana per andare a vivere e lavorare in montagna. Da cittadini a contadini, pastori
e gestori di rifugi. Storie di scelte un po’ estreme, ma sempre meno rare, raccontate con il piglio del giornalismo d’inchiesta.

2018

incontro con Matilde Casa che presenta il libro “Il suolo sopra tutto” Venerdì 9 marzo 2018 ore 21.00